Il convegno: solo un punto di partenza

Il Convegno “Innovazione e Cambiamento nel Terzo Settore”, tenutosi lo scorso 24 settembre presso il Museo Diocesano di Milano, è stato il primo evento istituzionale organizzato dalla Fondazione La Comune.

Il convegno è stata occasione di incontro e confrontro tra molti esponenti di Enti del Terzo Settore e professionisti che hanno portato contenuti molto significativi e utili per raccogliere le indicazioni date dalla nuova normativa (Riforma del Terzo settore).

Sono intervenuti Antonio Lagrotteria, segretario generale di Acli Lombardia, spiegando che Il fine ultimo delle politiche messe in campo dal legislatore nel nuovo corpus normativo è quello di professionalizzare gli enti del terzo settore che devono avere una maggior preparazione e competenza; Deborah Benucci, fiscalista e consulente della fondazione, dando indicazioni generali per raccapezzarsi nelle indicazioni della normativa; Alessandra Mambriani, membro dello staff di Fondazione Triulza, che ha portato il suo contributo sul tema della progettazione europea; Lamberto Bertolé, presidente del Consiglio Comunale, che ha puntato l’attenzione sulla necessità di coprogettazione per tutti gli interventi realizzati sul territorio. Infine sono intervenuti i membri dello staff della Fondazione La Comune: Futura Zuccotti, consulente legale della fondazione, coadiuvata dall’avvocato Axelle Tigani Sava, con un intervento sull’importanza di essere a posto con tutti gli aspetti legali (primo fra tutto lo statuto) e Chiara Martinelli, con un intervento focalizzato sull’aspetto organizzativo.

A chiudere il convegno Ulderico Capucci, formatore della nostra Fondazione, che ha illuminato gli animi con un intervento ricco e accalorato: ha parlato dell’ importanza di riconoscere quanto sia fondamentale la qualità del pensiero per raggiungere azioni di qualità; di quanto la divisione tra teoria e pratica sia illusoria convinzione;del fatto che mettere al centro le persone non siano solo vuote parole, ma dati di fatto e scelte organizzative evidenti e coerenti.

 Ciò che è emerso da tutti gli interventi è che la riforma offre nuove possibilità per rendere più professionale il proprio lavoro e tante opportunità per poter lavorare in maniera più efficace.

Tutti temi trattati dai relatori, di grande rilevanza, hanno fatto emergere la necessità di approfondimenti mirati per entrare nel dettaglio di tematiche delicate e importanti per l’evoluzione di tutte le associazioni e gli altri enti che compongono il Terzo settore.

La Fondazione è già al lavoro per rispondere a questa esigenza emersa dal confronto con le realtà presenti al convegno.

Un doveroso grazie a tutti i relatori per la competenza, l’entusiasmo e la professionalità! E un grazie a tutti i partecipanti per l’interesse e gli stimoli dati.

Menu

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi